Brera Supercharged by Romeo Ferraris

Scritto da Fabio Trezzi | 1 dicembre, 2011

Bellissima auto l’ Alfa Romeo Brera! Da subito è piaciuta ed ha convinto per il suo fascino, purtroppo il peso elevato che ne condiziona il piacere di guida è sempre stato un po’ il suo tallone d’ Achille. Romeo Ferraris col kit preparato da Autodelta, fa un’ iniezione al motore di quasi 100 cv e le prestazioni ringraziano.
Ecco il comunicato stampa con la relativa descrizione del lavoro eseguito. Ora non è più soltanto bellissima!
…l’articolo continua »

Alfa 8C Spider by Novitec: benvenuta estate!

Scritto da Fabio Trezzi | 20 maggio, 2011

Pare sia proprio il tempo delle cabrio e il tuner tedesco Novitec, specialista del Gruppo Fiat, mostra la sua realizzazione a tema. E che realizzazione! Molto di più di quello che si vede…esternamente infatti, il tuner non ha fatto modifiche e l’ unica cosa che si nota sono i cerchi diversi dagli originali. Il bello è nel cofano e nell’ assetto. Un’ altra cosa è bella: lei, l’ Alfa Romeo 8C Spider.
Vediamo ora cosa si nasconde sotto la carrozzeria. La bella carrozzeria!
…l’articolo continua »

Giulietta G430 iMove Marangoni – video

Scritto da Fabio Trezzi | 14 febbraio, 2011

Ladies and Gentlemen, start your engines!

Scritto da Fabio Trezzi | 14 febbraio, 2011

Buongiorno a tutti e ben tornati,

oggi ripartiamo ufficialmente e lo facciamo ancora più volentieri

in quanto il nostro Kubica pare non abbia perso la voglia di stupirci.

Prima lo faceva con le sue prestazioni sportive ora con quelle….mediche;

pare anzi, che si sia messo a scherzare con chi è andato a trovarlo.

Neanche fosse in Liguria per un weekend al mare con amici e fidanzata!

Bene, molto bene.

Iniziamo dunque, e lo facciamo partendo dalla prima lettera: a.

A come Alfa, a come amore.

Nonostante gli anni bui, la gestione tutt’altro che saggia, la perdita della trazione posteriore, la crisi e chi più ne ha più ne metta, la passione per un marchio così bello, così evocativo è sempre molto forte.

Il progetto che oggi presentiamo è praticamente tutto italiano, ed è un tuning un po’ insolito: si parla di prestazioni, bellezza, eleganza e tecnologia con un occhio all’ecologia.

E’ il progetto Giulietta G430 iMove Marangoni.

Per chi è un po’ malato di “AlfaRomeite” o volesse farsi un’idea su questo marchio

che tutto il mondo ci invidia, può leggere un bel articolo su Quattroruote di Gennaio.

 Leggendolo a me è scesa una lacrimuccia ripensando a quello che là dentro si riusciva a fare, grazie anche alla fatica di chi faceva i lavori più duri, immagino poi però anche la giusta soddisfazione nel vedere il proprio lavoro in giro per le strade che romba…

Poi me ne sono scese due di lacrimucce all’idea di quello che era e non è più grazie ad una politica basata solo sui soldi…

Tempo fa ho avuto la fortuna di conoscere un vecchio meccanico che lavorava all’Alfa,

e raccontando i suoi tempi (gli anni ’70) si sentiva ancora orgoglioso di essere stato lì. Tutta settimana montava i motori in catena di montaggio e poi il venerdì sera finito di lavorare, col suo collega/amico… “Ma dobbiamo farlo anche ‘sta volta? Cosa dici? Dai che iniziamo!”. Prendeva la sua Giulia (che non era la sua fidanzata ma la sua dreamcar…) e con il fidato compagno d’avventura, gli apriva il cofano e cominciava…il tuning :“Iniziavamo alla sera, smontavamo il motore…via questo e quest’ altro…ora dentro alcuni pezzi speciali Alfa…collettori tirati a lucido come uno specchio…lavoravamo come  matti, finivamo di notte…Però, quando finivi, l’accendevi al primo colpo e sentivi come girava…ti appagava di tutta la fatica”. Il giorno dopo così, si era pronti per andare in pista a Monza senza paura anche davanti alle migliori BMW. Anzi, una volta accettando per sfinimento una sfida che gli veniva sempre lanciata, fece una “mini gara” di tre giri: alla fine della seconda tornata (uscendo dalla parabolica) guardando negli specchietti non vede più il suo sfidante che rivede a giro quasi completato quando ritorna per infilarsi nella parabolica…”lui era seduto a bordo pista che guardava per terra e la sua BMW ferma e malconcia contro le barriere…che peccato! Era il nuovo modello…davvero molto bella.

Però la mia Giulia se “ruzzava”…viaggiava davvero forte! ”

Poi finite le avventure, prima di lunedì tutto veniva rimesso in originale ma…solo fino alla prossima volta.

Sicuramente bisogna essere un po’ “malati” per replicare nel weekend quello che si fa per tutta la settimana, ma credo che questo spieghi bene lo spirito di  quelli che hanno fatto grande l’ Alfa amando questo marchio.

Le Alfa non sono (e non dovrebbero essere) solo automobili.

Fabio Trezzi

Giulietta G430 iMove Marangoni

Scritto da Fabio Trezzi | 14 febbraio, 2011

Dopo i successi di Fiat 5.0.0., Alfa MiTo M430 e Nissan 370 Z-HYDRO,

Marangoni Tyre in collaborazione con TRC Italia, ha presentato la demo car 2011 chiamata Giulietta G430 iMove Marangoni.

…l’articolo continua »

Raduno Alfa Romeo in sicilia per festeggiare il centenario

Scritto da Redazione | 8 aprile, 2010

Per festeggiare al meglio le 100 candeline del glorioso Marchio Alfa Romeo, il Sicily Alfa Club ha organizzato per tutti gli alfisti siciliani, 3 eventi che si articoleranno nei mesi di Aprile, Maggio e Giugno nella nostra terra.

La prima tappa dei festeggiamenti partirà giorno 11 aprile da Cefalù, dove, immersi nell’incantevole cornice del centro storico cefaludese e della sua Magnifica Cattedrale, partiremo alla scoperta del santuario di Gibilmanna, sulle pendici di Pizzo S. Angelo.

Il via ufficiale della Manifestazione sarà dato in Piazza del Duomo, dopo una breve sfilata del cuore di Cefalù, percorreremo la bellissima strada panoramica “Cefalù-Gibilmanna”, strada che è stata protagonista di una della più famose gare di velocità in salita che ha scritto pagine epiche
dell’automobilismo Siciliano.

Il percorso ci porterà a scoprire il Santuario di Gibilmanna che sorge in mezzo ai boschi di querce e castagni, ad 800 m di altitudine, qui, dopo la ss. Messa, avverrà l’esposizione delle vetture. La giornata terminerà come di consueto con le foto di rito, naturalmente dopo il pranzo che si terrà
presso il ristorante tipico di Gibilmanna. …l’articolo continua »

G-Tech 2010 un anno pieno di novità

Scritto da Redazione | 1 aprile, 2010

Anche 2010 è un’ anno pieno di novità per G-Tech, che non smette di sfornare novità interessanti per gli appassionati di tuning.

A livello di centraline aggiuntive per motori Turbobenzina, che stanno avendo un successo enorme, grazie al loro montaggio semplice e intuitivo e alla alta qualità del prodotto e l’ affidabilità che ne segue, ci sono nuove applicazioni:

Alfa 1750TBI 235CV
Renault Twingo 1.2 TCE 122CV
Renault Clio 1.2 TCE 122CV
Mini Cooper S 201CV
Ford Focus RS 350CV
Motori Multiair 135CV 165CV
Motori Multiarir 170CV 190CV
Audi TT RS 400CV

Per le vetture RS della gamma Renault, cioè i modelli più sportivi, come Twingo RS e TCE, Clio RS e Megane RS, G-Tech ha creato un programma di tuning completo. …l’articolo continua »

G-Tech: Nuova centralina per Alfa Romeo 1,8 TBI

Scritto da Redazione | 28 marzo, 2010

Dopo il grandissimo successo a livello europeo avuto dalle centraline aggiuntive a gestione completamente digitale per motori Fiat 1.4 TJET e motori VW 2.0 TFSI, G-Tech in questi giorni propone la nuova centralina per il motore Alfa Romeo 1750 TBI 200 CV e va cosi a completare il programma di elaborazioni elettroniche per vetture diesel e benzina.

A differenza dalla maggiorparte delle centraline aggiuntive in commercio, il tuner tedesco G-Tech ha preso una strada tecnologicamente molto avanzata, ma con questo garantisce prestazioni pari ad una rimappatura, affidabilità elevatissima e la possibilità di tornare in ogni momento nella configurazione originale senza lasciare tracce in centralina originale. La centralina aggiuntiva G-Tech NON va a sfalsare dei dati in uscita dalla centralina originale, ma tramite le connessioni sui diversi sensori entra in collegamento con la centralina aggiuntiva e funge come una rimappatura di essa, ma esterna e senza andare a invadere i dati originali della centralina.

La centralina è autoadattativa e perciò in automatico si adatta per esempio ad un filtro aria sportivo o ad un impianto di scarico sportivo, garantendo cosi sempre le migliori prestazioni possibili. Inoltre è programabile nei centri di installazione autorizzati G-Tech e con questo la centralina G-Tech può seguire il proprietario della vettura anche in step di potenziamento più consistenti e perciò il risultato finale è come una rimapptura personalizzata della centralina originale, con un grande pregio: staccando la centralina aggiuntiva G-Tech la vettura torna immediatamente originale a livello di elettronica! …l’articolo continua »

Il mito dei motori nel Cinema: Nasce il Civita Film Fest

Scritto da Redazione | 26 luglio, 2009

civita film festPrima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Civita di Bagnoregio, il primo in assoluto dedicato ai motori nel cinema.

Roma, 16 luglio 2009 La Lancia Aurelia B 24 de Il Sorpasso, la Ford T di Stanlio e Ollio, l’Alfa Romeo Duetto de Il Laureato, la Porche 550 RS di James Dean, la De Lorean di Ritorno al Futuro, la Speed Triple della Triumph di Mission Impossible, gli aerei di The Aviator, la moto Indian di Indian Creek, il motocarro Sertum 500cc de La Strada…non vi è pellicola nella storia del cinema che non rievochi alla memoria il rombo di un motore.

Da oggi la passione per i motori e quella per le arti cinematografiche sono coniugate insieme grazie alla nascita del Civita Film Fest, il primo Festival Cinematografico nel suo genere, organizzato e prodotto dall’Associazione Civita di Bagnoregio Film Fest, insieme alla Regione Lazio e con la partecipazione della prestigiosa Associazione Civita.

Il Festival cinematografico dedicato ai motori è stato presentato il 25 Giugno nella splendida cornice capitolina della terrazza di Piazza Venezia, sede dell’Associazione Civita, alla presenza di numerosi ospiti e personalità del mondo automobilistico, cinematografico e non solo: il Presidente dell’ Asi e dell’ Aci Sport, illustri collezionisti di auto d’epoca, rappresentanti del settore delle corse e dell’arte hanno ceduto entusiasti al richiamo delle proprie passioni e si sono riuniti attorno ad auto simbolo di storiche pellicole cinematografiche.

Di grande prestigio l’accordo dell’Associazione Civita di Bagnoregio Film Fest con il Museo storico dell’auto della Polizia di Stato che ha reso disponibile, per la serata, numerose auto che hanno fatto la storia del cinema italiano, come la Ferrari del maresciallo Spadafora, la Campagnola detta ”matta” dei marescialli di Totò e le “pantere” di Maurizio Merli. …l’articolo continua »

Dal 23 al 25 Ottobre alla Fiera di Padova – Motorismo d’epoca Europeo

Scritto da Redazione | 22 luglio, 2009

auto moto d'epocaIl presidente della società Intermeeting organizzatore dell’evento “ L’auto d’epoca travalica i classici confini del collezionismo, e si afferma come nuovo mercato di investimento oggi più che mai interessante, oltre che prepotente fenomeno di costume globale”. Tre le sezioni espositive della manifestazione, case automobilistiche con relativi club e scuderie, commercianti e restauratori, ricambistica e modellismo, cui si affianca come da tradizione degli ultimi anni il segmento extrasettore.

Il motorismo d’epoca europeo si incontra a Padova. Dal 23 al 25 ottobre 2009 si svolgerà alla Fiera di Padova, la 26° edizione di Auto e Moto d’Epoca, rassegna di riferimento in Europa per il settore. 11 padiglioni, 90.000mq espositivi, 2012 auto e moto in esposizione, di cui 1.200 in vendita, le cifre dello scorso anno. Un appuntamento che per collezionisti ed appassionati rappresenta il momento d’incontro per verificare le tendenze del mercato, visionare veicoli unici e scovare il pezzo mancante per completare ed arricchire la propria collezione. Una kermesse che con il passare delle edizioni avvicina sempre più neofiti e curiosi, grazie anche ad un ricco panorama di iniziative culturali.

Per Mario Baccaglini, presidente della società Intermeeting organizzatore dell’evento “ L’auto d’epoca travalica i classici confini del collezionismo, e si afferma come nuovo mercato di investimento oggi più che mai interessante, oltre che prepotente fenomeno di costume globale. Esplicativo in tal senso il valore aggiunto che portano i veicoli storici a molte campagne pubblicitarie di successo che affollano i media, dalla carta stampata alla televisione”.

Tre le sezioni espositive della manifestazione, case automobilistiche con relativi club e scuderie, commercianti e restauratori, ricambistica e modellismo, cui si affianca come da tradizione degli ultimi anni il segmento extrasettore. …l’articolo continua »